L’appuntamento è organizzato dalla sezione di Montecchio Maggiore. Escursioni giornaliere su tutto l’altipiano di Asiago. Possono partecipare anche i non soci. Termine iscrizioni il 20 agosto. Continua a leggere »

Il massiccio delle Tofane è forse il complesso più imponente tra tutte le montagne che si affacciano sulla splendida conca d’Ampezzo, con tre vette principali, tutte con quota superiore ai 3000 m, di cui lra Tofana di Mezzo o Seconda, che un tempo ospitava alcuni piccoli ghiacciai, è la più elevata (3244 m). Continua a leggere »

Una giornata per andare alla scoperta della biologia del lupo e del lavoro dei cani per difendere un gregge, delle buone pratiche e dei comportamenti da adottare come escursionisti per favorire la convivenza dei pastori e dei greggi con il carnivoro più importante d’Italia e agevolare gli stessi nel lavoro di prevenzione degli attacchi. Insieme all’associazione ‘Io non ho paura del lupo’ e al personale dell’oasi WWF e riserva regionale Ghirardi nell’appennino emiliano. Continua a leggere »

Mattinata dedicata alla pulizia e manutenzione dei sentieri del Parco di Monte Morello. Continua a leggere »

Vi sembra un po’ presto? Sembrava anche a noi ma si dà il caso che l’autunno nelle Langhe sia alta stagione: la vendemmia, i tartufi, i panorami dai colori struggenti richiamano estimatori da tutto l’orbe terracqueo…. e allora più si aspetta e più diventa difficile trovare un mezzo di trasporto e un alloggio decoroso a prezzi sostenibili. Continua a leggere »

Imponente gigante di ghiaccio delle Alpi Venoste per gli italiani e delle Alpi dell’Ötztal per gli austriaci, con i suoi 3739 m è la quarta montagna più alta del Trentino – Alto Adige e la terza cima più alta d’Austria. Assieme agli amici del CAI di Sesto Fiorentino partiremo da Maso Corto/Kurzras (2014 m) e pernotteremo al Rif. Bellavista/Schöne Aussicht-Hütte (2842 m). La domenica ci avvicineremo alla cima lungo il frastagliato crinale che fa da confine italo-austriaco e attraverseremo una parte del ghiacciaio dell’Hintereis per arrivare alla Bocchetta della Vedretta (3469 m) da cui percorreremo la via normale lungo la cresta S con tratto iniziale sempre su ghiaccio e un ultimo tratto di 50-60 metri su roccia con passaggi di I grado. Continua a leggere »