La Cengia Garnerone è l’insieme di cenge e rampe che, dal canale del Gobbo alla finestra del Grondilice, solca l’intero gruppo del Garnerone. L’itinerario permette un’inusuale traversata ascendente a metà fra l’omonima cresta e le numerose Guglie della Vacchereccia. Continua a leggere »

Uno dei parchi più sorprendenti d’Italia si trova la dove la Liguria lascia il posto alla Toscana e all’Emilia. Mediterraneo e solare, il Parco Montemarcello – Magra offre atmosfere diverse lungo il corso del Magra e del Vara. Macchia mediterranea, scogliere, boschi di pino d’Aleppo, vastissimi panorami verso l’Appennino e le Apuane e la costa ci permetteranno di trascorrere una giornata immersi nei colori e profumi di una poco conosciuta porzione della nostra bella Penisola. Continua a leggere »

Il Valdarno superiore è stato caratterizzato da due fasi lacustri, una circa 5 milioni di anni fa e l’altra circa 2 milioni di anni fa, con tracce costituite dai dirupi dovuti all’erosione delle sabbie dell’antico fondale, le cosiddette Balze, presenti nelle zona di Terranuova, Pian di Scò, Reggello, Loro Ciuffenna e Castelfranco di Sopra . La valle riempitasi di sedimenti attraversa l’attuale fase fluviale con l’Arno. La passeggiata avverrà nella zona intorno a Castelfranco di Sopra, percorrendo prevalentemente il sentiero cai 51, in mezzo a spettacolari pinnacoli di sabbie che si colorano seconde le ore dal giallo all’arancione. Continua a leggere »

Il Monte Sagro, montagna simbolo di Carrara, è una delle cime più frequentate e panoramiche delle Alpi Apuane. L’uscita prevederà un anello con salita dell’aerea cresta Sud, detta dello Spallone, e discesa per la via normale. Continua a leggere »

La sballottata, come ormai è tradizione, è l’attività annuale della nostra sezione che porta alla chiusura dell’anno in corso. Luogo e modi di svolgimento verranno pubblicati prossimamente.