La valle dell’inferno è una delle aree più selvagge del Mugello, oltre ad una ricca vegetazione integrale, sono presenti molte specie di fauna tra cui l’Aquila reale ed il Lupo appenninico che da sempre vive in queste terre.Partiamo dalla Badia di Moscheta, fondata nel 1034 dal beato Rodolfo del Galigai, dell’ordine Vallombrosano di S. Giovanni Gualberto. Della costruzione originaria resta solo un muro con un’arco spezzato.

Attraverseremo un territorio una volta molto curato per la coltivazione del castagno, infatti troveremo diversi metati per l’essiccazione e mulini per la macinatura.

Ho sempre negli occhi quella strada con il sole… Il primo mattino, le fonti dove mi hai fatto bere, la terra che si mescolava ai nostri baci, quell’abbraccio profondo della luce”. Così Sibilla Aleramo ricorda in un lettera a Dino Campana, la breve stagione del loro amore vissuto in questi luoghi quasi cento anni fa.

Partenza: Da Sesto F.no parcheggio di fronte al Carrefour alle ore 7.30 con arrivo previsto a Badia di Moschea alle ore 9.00

Itinerario: Da Badia di Moschea si và verso il mulino sul torrente Veccione si prende a destra il sentiero 713 che percorre la Valle dell’Inferno fino al Mulinaccio dove incontriamo il torrente Rovigo che seguiremo passando per la Lastra dove il Rovigo forma delle magnifiche vasche molto frequentate in estate per la bellezza delle loro acque, seguiremo il Rovigo per un’ora circa fino alle cascate. Tornando indietro di poche centinaia di metri prenderemo il sentiero con il quale raggiungeremo il rifugio dei Diacci, scendendo passeremo sotto la cascata dell’Abbraccio per arrivare al mulino dei Diacci da dove prima costeggiando il torrente e poi in leggera salita raggiungeremo il rifugio La Serra, rifugio non costudito. Da qui per il sentiero 713 ritorneremo a Badia di Moscheta.

Tempo: 6 h

Difficoltà: EE

Ritorno: Da Badia di Moscheta alle 17 con arrivo previsto a Sesto F.no alle ore 18,30

Note: La gita sarà effettuata con mezzi propri e costi condivisi.

Direttori: ASE Silvia Sarri cell 329 6116104 s.sarri@email.it

AE Silvio Bacci, 055.4212609, cell. 3335662468 silvio.bacci@gmail.com