Venti anni fa, oggi, è stata una giornata difficile da dimenticare per molti di noi.

La scuola di alpinismo ed il gruppo di amici che divideva le ascensioni in montagna hanno perso tre compagni di viaggio. Tre amici prima di tutto, tre di coloro che stanno all’altro capo della tua corda e che, come scrive Erri De Luca, sono il contrario di uno, perché in montagna da soli non si può essere.

Il numero tre del rompistinchi dell’epoca era dedicato a loro e grazie a Stefano Rolle, che ne era il direttore, potete rileggerlo qui.

Nel 2007, per la serata inaugurale della piccola rassegna di cinema di montagna che organizzammo per ricordare Matteo, Walter e Nicola, raccogliemmo un po’ di foto dell’epoca. Sono scatti di molti anni fa, un po’ sbiaditi e datati, anche un po’ rovinati ormai. Ci pare comunque che riproporli possa riportare, chi di noi all’epoca era già parte del piccolo gruppo di alpinisti del CAI di Sesto, a quel tempo che ci ha fatto condividere il vero piacere di star legati insieme. Un privilegio che rimane una bella parte dei nostri ricordi.