Il Monte Giovi (nome originario “Monte di Giove”) è un complesso montuoso formato da territori della media montagna. è posto sui prolungamenti della dorsale appenninica di Monte Morello e Monte Senario, dorsale che separa il Mugello dal Valdarno e dalla bassa Val di Sieve.

L’area di Monte Giovi è un luogo di indubbio interesse naturalistico, che, a dispetto della quota non troppo elevata (la cima di Monte Giovi è a 992 m), presenta caratteristiche tipicamente montane, come i fitti boschi di castagni e faggi. Viene chiamata la montagna dei “Ribelli”, per le bande di giovani partigiani che trovarono nel Monte Giovi il territorio adatto a pianificare la loro voglia di riscatto, e per la figura di Don Milani, che diede vita a una scuola rivoluzionaria. Per questo sul Monte Giovi è stato istituito un parco dedicato alla guerra di liberazione chiamato “Parco culturale della Memoria” che affida a questo territorio la “memoria” delle vicende susseguitesi nella recente storia della Resistenza e l’esperienza didattica e sociale della scuola di Don Lorenzo Milani a Barbiana. Altro scopo del parco è il recupero della viabilità rurale, ripristino di corsi d’acqua, oltre a obiettivi di animazione culturale e sociale. Sulla parte più alta di Monte Giovi sono stati rinvenuti reperti riferibili a olle (anfore romane in terracotta) e ceramiche domestiche oltre ad alcuni frammenti di bucchero (un tipo di ceramica nera e lucida) che attestano l’esistenza di un insediamento etrusco per i quali si è ipotizzato che Monte Giovi, oltre ad aver rappresentato un’area fortificata all’interno del cosiddetto ager Faesulanus, sia stato anche un luogo di culto.

Partenza: da Sesto F.no parcheggio di fronte al Carrefour alle ore 8.00 con arrivo previsto ad Acone alle ore 9.30

Itinerario: Il percorso inizia da Acone (m 477), prosegue per Casa Mora (m 470), Poggio Capannucci (m 631), Tamburino (m 804), raggiungendo poi la cima del M.Giovi (m 992). Si scende passando per S. Giusto (m 911), Case Peretola, La Cupola (m 591), fino a ritornare ad Acone dove potremo fare merenda a casa Paoletti.

Tempo: 4 h

Dislivello: metri 522 in salita, metri 522 in discesa

Difficoltà: E

Ritorno: da Acone alle ore 16, con arrivo previsto a Sesto F.no alle ore 17.30.

Note: la gita sarà effettuata con mezzi propri e costi condivisi. Pranzo a sacco

Direttore: Riccardo Paoletti cell. 3317670253, email: paoletti.r@tiscalinet.it