Un giovane pastore e una pastorella si incontravano ogni giorno sui verdi prati del Monte Croce. Era un mattino di maggio quando si promisero eterno amore e sui quei pascoli avrebbero suggellato con il matrimonio un’unione già forte più del ferro e del fuoco ma, poche settimane dopo i turchi assaltarono i villaggi lungo la costa e il giovane pastore fu chiamato in guerra dove venne ucciso a tradimento.

La pastorella, appresa la notizia, disperata corse sui fianchi della stessa montagna che aveva accolto la loro promessa di nozze, ogni sua lacrima per incanto si trasformava in bianchi e profumati fiori di giunchiglia che piano piano rivestivano il monte con il loro candore.
Ogni anno nel mese di maggio i verdi pascoli della montagna si ricoprono ancora di un’estesa fioritura di giunchiglie. Sono le pure innocenti lacrime della pastorella che sbocciate in candidi fiori profumano l’aria alpina delle Apuane.

Foce delle Porchette: il nome deriva da Porche, piane, cioè terrazze coltivate. Nei pressi infatti ci sono ruderi di vecchie abitazioni.

Il monte Croce fa parte delle Apuane Meridionali, si trova nel comune di Stazzema e la sua vetta raggiunge i 1314 metri.  È così chiamato poiché i quattro crinali principali che lo formano si intersecano più o meno perpendicolarmente  a formare una croce. La parte occidentale del monte è costituita da uno zoccolo calcareo  che si eleva poi in un pendio prativo. Visto da lontano il monte è decisamente un collinone di colore mutevole secondo la stagione: dal verde intenso primaverile, al giallo rossastro autunnale, al bianco invernale quando è coperto dalla neve. Il monte è rinomato per la bella fioritura dei narcisi nella primavera avanzata tanto è vero che è conosciuto anche come Monte delle Giunchiglie. 

Partenza: Da Sesto F.no parcheggio di fronte al Carrefour alle ore 7.30 con arrivo previsto a Palagnana alle 9.30

Itinerario: Palagnana m 757– sentiero 8, Foce delle Porchette m 982, Scalette, Fonte del Pallino m 1076, Monte Croce (m. 1314), sentiero 135, il Termine (o Colle delle Baldorie) m 1119, Pioppo, Palagnana.

Tempo: 5 h 00’

Difficoltà: E

Ritorno: Da Palagnana alle 16.30 con arrivo previsto a Sesto F.no alle ore 18

Note: Pranzo a sacco.

Direttori: AE Silvio Bacci, 055.4212609, cell. 3335662468

Mauro Nocentini, cell. 338.4785718