Riproponiamo per il 2018 la gita sulle Dolomiti Ampezzane sperando che il tempo aiuti questa volta. L’area che si sviluppa attorno a Passo Falzarego e Passo Giau, è una delle più suggestive delle Dolomiti. Situata in parte nel comprensorio del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo e confinante con il Parco Naturale di Sennes e Fanes, offre numerose attrattive tra cui molte vie alpinistiche storiche e uno dei più grandi musei di guerra di tutti i tempi, ampio 5 km e composto dai musei all’aperto del Lagazuoi, delle Cinque Torri, del Sasso di Stria e dal museo del Forte Tre Sassi.

Questa zona fu infatti teatro di molte battaglie della Prima Guerra Mondiale che, ancora oggi, porta i segni del suo passaggio date dalle numerose trincee che vi sono nella zona. Uno dei gruppi montuosi più suggestivi di questo parco dolomitico sono sicuramente le Cinque Torri, talvolta dette anche Cinque Torri di Averau, che appartengono al complesso montuoso del gruppo del Nuvolau. Come tutte le formazioni montuose della zona, sono formate da roccia Dolomia ed il complesso ha cinque speroni di roccia (da cui deriva il nome) e un’altitudine massima di 2.361 m (Torre Grande).

Venerdì: Ritrovo ore 7:50 presso il parcheggio Carrefour Calenzano, partenza ore 8 con mezzi propri, arrivo previsto all’Hotel in zona Passo Falzarego ore 13/13:30 circa (formula mezza pensione). Possibile arrampicata in falesia sul Sas de Stria o via corta in zona.

Sabato: Giornata dedicata all’arrampicata sulle pareti del Falzarego e del Sas de Stria

Domenica: Trasferimento nelle vicine Cinque Torri con itinerari a scelta

Alcune proposte di salita di più tiri:

Sas de Stria (2.477 m):  Spigolo Sud IV  Via Ultima Tule 6b (via sportiva)

Falzarego-Lagazuoi (circa 2.835 m):  Via del Buco – Piccolo Lagazuoi IV+  Via Ardizzon – Trapezio V-  Via Vonbank  Piccolo Lagazuoi V-

Cinque Torri (2.361 m):  Via delle Guide – Torre Grande IV-  Via Apollonio – Torre Barancio IV+

Ritorno: Rientro a Firenze a discrezione o in alternativa ritrovo al rifugio Cinque Torri consigliato entro le 14, partenza massima ore 16, arrivo previsto ore 21.

Note: I partecipanti alla gita devono equipaggiarsi obbligatoriamente di casco, imbracatura bassa, N.D.A., mezza corda da 60 e comunque tutto ciò sia ritenuto necessario in relazione ai percorsi previsti. Gli iscritti dovranno compilare il modulo per il consenso informato e la liberatoria; sarà inoltre necessario indicare all’atto di iscrizione le principali esperienze di arrampicata su roccia relative agli ultimi 2 anni.

Iscrizioni tassative e versamento della caparra di € 25,00 entro il 31 maggio 2018. Per tutti coloro che richiedono la partecipazione dopo tale data, gli sarà data comunicazione del luogo preciso di pernottamento e sarà loro premura chiamare direttamente l’albergo e chiedere disponibilità. Per coloro che invece rinunceranno dopo tale data sarà tassativa la perdita della caparra.

In caso di maltempo sposteremo la gita al primo fine settimana libero proposto dall’albergo dove alloggeremo. Agli iscritti che non potranno partecipare nei “nuovi” giorni comunicati sarà restituita la caparra.

Direttore: IS. Laura Chini cell. 3336618425, g.a.bravimalenti@gmail.com – IS. Paolo Cozzi cell. 3358012230, Paolo.Cozzi@everris.com