Nata dalla volontà dei Medici che nel 1606 ne fecero una città, Livorno divenne un’oasi di accoglienza per tutti i perseguitati religiosi, politici o razziali, arricchendosi dell’intraprendenza e delle usanze delle più disparate popolazioni.

Vivace e ben collegata rivela tutta la sua originalità passeggiando per le sue vie che possono serbare testimonianza di tre culti diversi, in cui si ritrova tutta la vita di un crocevia del Mediterraneo, gustandosi passeggiata lungo i Fossi Medicei seguendo l’antico perimetro pentagonale, costeggiando le cinquecentesche fortificazioni dal caratteristico colore rosato, per addentrarsi poi nella suggestiva atmosfera del quartiere storico della Venezia Nuova, costruito sull’acqua.
Una città legata indissolubilmente al mare che è parte integrante della sua vita, con la bellissima passeggiata tra giardini, piante profumate e chioschi che ha ispirato celebri pittori, le raffinate ville, bellissimi esempi di architettura Liberty, gli eleganti stabilimenti balneari, il porto e le sue attività. Per non parlare della sua cucina: non possiamo non lasciarci tentare dai suoi piatti tipici (il cacciucco, le triglie alla livornese, il celebre ponce al rhum, la cecina…).

Partenza: Il viaggio sarà in treno con orari che saranno comunicati attraverso mail, sito CAI ( www.caisesto.it) e la pagina FB.

Itinerario: Tempo: 5 h 30’ L’itinerario, partendo dalla stazione, toccherà le principali attrattive della città : Il cisternone , la Fortezza Nuova, il monumento ai 4 Mori, Piazza della Repubblica, Via Grande, il Quartiere Venezia, via Ricasoli, la terrazza Mascagni, l’Accademia Navale per raggiungere il bel lungomare da dove con un autobus pubblico rientreremo alla stazione.

Difficoltà: T

Ritorno: Dalla stazione di Livorno Centrale intorno alle 17 con arrivo a Firenze Rifredi (o Firenze S.M.N ) intorno alle 18:30. L’orario definitivo verrà comunicato in seguito

Note: Pranzo a sacco. L’acquisto dei biglietti ferroviari sarà a carico dei partecipanti. Si prevede anche l’uso di mezzi pubblici per il rientro in stazione (il biglietto sarà acquistato in loco).

Direttori: Elisabetta Tombelli, tel. 3383806299 – elitombelli@gmail.com

Sandra Nannetti tel. 3335884403 – sandra.nannetti@gmail.com

Fabrizio Tinti 3337527835 fabrizio_tinti@alice.it