Sabato 20 e domenica 21 luglio 2019

Il gruppo montuoso della Marmolada, la regina delle Dolomiti, è situato nella parte nord-ovest del Trentino, ed è caratterizzato dal “ghiacciaio della Marmolada” il più vasto delle Alpi Orientali e Dolomitiche. Al centro del gruppo si trova il massiccio della Marmolada, costituito dalle cime del Colac, dal Gran Vernel, da Punta Penia, Punta Rocca ed altre.

La massima quota è raggiunta da Punta Penia (3342 m), il punto più alto delle Dolomiti, da dove si può ammirare un grandioso panorama con le altre cime del massiccio e la famosa parete sud con i suoi 1000 m verticali, il Piz Boè, il Sassolungo, la cresta Padon, e più lontano il Civetta, il Pelmo, l’Antelao, ed altri.

Sabato arriveremo al Lago Fedaia, vicino Canazei, e da qua con il sentiero CAI 606 raggiungeremo il Rifugio Pian dei Fiacconi. Lungo il percorso passeremo sotto la strapiombante e gialla parete est del Col dei Bous e vicino a ruderi di una postazione austriaca della prima guerra mondiale.

L’itinerario ad anello della domenica sulla Marmolada è uno dei più classici e suggestivi delle Dolomiti, partendo dal rifugio Pian dei Fiacconi percorreremo la cresta la Ovest della Marmolada con la ferrata di Punta Penia fino ad arrivare al nevaio sommitale ed alla croce sulla cima. La discesa sarà sul Ghiacciaio della Marmolada fino a tornare al Rifugio Pian dei Fiacconi.

Primo giorno

Partenza: da Calenzano parcheggio di fronte al Carrefour alle ore 6 con arrivo previsto a Lago di Fedaia (Canazei) alle ore 11.

Itinerario: Lago di Fedaia (2050 m) – Rifugio Pian dei Fiacconi (2626 m)

Dislivello: 550 m

Tempo: 3.30 h

Difficoltà: EE

Secondo giorno

FERRATA PUNTA PENIA – CRESTA OVEST MARMOLADA e GHIACCIAIO

Via ferrata di media difficoltà con alcuni passaggi esposti e su pareti verticali. Le condizioni possono diventare complicate in presenza vetrato, neve o ghiaccio. La principale difficoltà del percorso è la progressione sul ghiacciaio che va affrontato con la dovuta attenzione, attrezzatura e capacità, per la presenza di crepacci, tratti in pendenza sostenuta e possibilità di trovare ghiaccio vivo.

Domenica: Partenza alle ore 7 dal rifugio Pian dei Fiacconi.

Itinerario: rifugio Pian dei Fiacconi (2626 m) – inizio ferrata (2820 m) – Forcella della Marmolada – Punta Penia (3342 m) – ghiacciao della Marmolada – Pian dei Fiacconi (2626 m).

Dislivello: 900 m

Tempo: 7 h

Difficoltà: EEA/PD

Ritorno: Da Lago di Fedaia (Canazei) alle ore 16 con arrivo previsto a Calenzano alle ore 21.

Note: i partecipanti devono avere buona preparazione fisica per i dislivelli e l’altura, e padronanza di tecniche di progressione su ghiacciaio e ferrata. Equipaggiamento obbligatorio: casco, imbrago, 2 cordini, 2 moschettoni a ghiera, kit da ferrata omologato, ramponi, piccozza.

Il prezzo della gita comprende trattamento di mezza pensione e viaggio con mezzi propri a costo condiviso.

Direzione gita: Emiliano Pesciolini, e.pescio@tiscali.it, 3388461710 – AE/ISA Fabiano Magi, 366 8370038, magifabiano@gmail.com