Sabato 31 agosto – domenica 1 settembre 2019

Nelle Dolomiti di Sesto, al confine fra il Veneto e l’Alto Adige, si trova un percorso storico usato e costruito dagli alpini nella prima Guerra Mondiale per collegare la forcella Geralba al passo dela Sentinella, una via ardita costruita dagli italiani per penetrare in territorio austriaco.

La Strada degli Alpini è una spettacolare via ferrata che taglia trasversalmente i fianchi dei monti Giralba di Sopra, Cresta Zsigmondy e Cima Undici. Essa collega i rifugi Zsygmondi-Comici e il Rifugio Berti al Vallon Popera superando la Forcella Undici e il Passo della Sentinella. La sezione più storica della via è la “Cengia della Salvezza”, resa percorribile dagli alpini sul lato ovest della Cresta Zsigmondy e Cima Undici: venne usata come collegamento tra forcella Giralba e passo della Sentinella e ne fu decisa la costruzione per tentare di penetrare nel territorio austriaco in alternativa al Comelico; il primo tratto è costituito da una lunga cengia orizzontale intagliata lungo la verticale parete e serviva per raggiungere e fortificare le postazioni di cima Undici nella preparazione dell’attacco al passo Sentinella.

Il percorso è piuttosto lungo, per lo più su pendii sassosi, cenge esposte e residui nevai; le difficoltà sono concentrate nel tratto tra Forcella Undici e il Passo della Sentinella.

Partenza: Da Calenzano parcheggio di fronte al Carrefour alle ore 7 con arrivo previsto in Val Fiscalina alle 12.

Itinerario primo giorno: Campo Fiscalino (1480 m) – Rif. Fondovalle (1548 m) – Rif. Zsigmondy Comici (2224 m)

Tempo: 2.5 h

Difficoltà: E

Itinerario secondo giorno: Rif. Zsigmondy Comici (2224 m) – Lago Ghiacciato (2325 m) – La Spada (2526 m) – Forc. Undici (2650 m) – Passo della Sentinella (2717 m) – Rif. Fondovalle (1548 m) – Campo Fiscalino (1480 m)

Tempo: 7 h

Difficoltà: EEA

Ritorno: Da Campo Fiscalino alle ore 15.00 con arrivo previsto a Calenzano alle ore 20.

Note: Uscita con mezzi propri a costo condiviso; necessaria attrezzatura completa da via ferrata, casco, scarponi in perfette condizioni, passo fermo ed assenza di vertigini. In caso le condizioni lo richiedessero, la direzione gita si riserva di richiedere ai partecipanti possesso e capacità di utilizzo di piccozza e ramponi.

Direttori:

Alessandro Mangini, alemang65@gmail.com, cell. 3703338301

ASE Francesca Ciani, francesca.0.ciani@gmail.com, cell. 338.1930569