Bellissima e impegnativa cicloescursione sull’appennino toscano con inizio da Poggio Mandri (comune di Londa) che si inoltra nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi includendo salite panoramiche, tratti su crinale, discese su single track, la conquista della cima del Monte Falco (1.658m), del Monte Falterona (1.654m) e il passaggio dalle sorgenti del fiume Arno. Un giro epico che ci farà ammirare la bellezza di questo territorio ma che richiede una buona preparazione atletica e un’ottima capacità di guida in discesa.

Percorso: Poggio Mandri (750 m) – Poggio Faggio Tondo (100 m) – sent. di crinale (1336 m) – (sent.Cai 18) – sent. CAI 18a) – fonte del Borbotto (1200 m) – (Passo Piancancelli 1500 m) – (Monte Falco 1658 m) – (Capo D’Arno 1371 m) – (Le Crocicchie 1412 m) – (Monte Acuto 1480 m) – (Poggio Mandri 750m)

Ritrovo: Poggio Mandri (comune di Londa) h 8,30

Tempo: h 6

Difficoltà: MC (BC)- BC+(OC)

Distanza: 32 km

Dislivello: +/-1.650m

Ritorno: partenza da Poggio Mandri per Sesto F.no alle h 15,30

Note: Pranzo a sacco. MTB meccanicamente efficiente e con copertoni adatti per il fuoristrada. Casco obbligatorio omologato. Vestiario stagionale adeguato, antivento-antipioggia e necessario per forature e altre riparazioni meccaniche.

Direzione gita: Alessandro Gamannossi, 335.6101914 – alegamannossi@gmail.com