Durata
5 hh
E

Forse non sarà un vero e proprio deserto, con dune e pietraie ma sicuramente ha qualcosa della steppa. Il deserto di Accona è un territorio argilloso con paesaggio aspro e suolo duro. Il termine deserto fu coniato nell’ottocento per descrivere un territorio desolato e abbandonato fin dai tempi della peste bubbonica del 1348. Fino agli anni ‘60 del novecento doveva essere ancora un luogo selvaggio e abbandonato tanto che Monicelli vi ambientò alcune scene di “Brancaleone alle crociate”.

Nel cosiddetto “deserto di Accona” si trovano le Biancane di Leonina, rilievi di terra molto alti, privi di vegetazione di colore biancastro, e calanchi, solchi creati dall’erosione dell’acqua. Le Biancane di Leonina sono una delle poche zone delle crete senesi dove ancora si possono vedere questo tipo di manifestazioni legate al processo di erosione del suolo. Il paesaggio è quello tipico delle Crete Senesi, con colline ondeggianti di mille sfumature, viali di cipressi e dimore isolate in cima alle colline.

Partenza: dal parcheggio davanti al Carrefour di Calenzano alle ore 8; arrivo previsto a Leonina alle 9.30.

Itinerario: Leonina – Poggio Vangelo – Poggio dei Cipressi – Poggio Cetinali – Mucigliani – Podere Montalto – Podere Ristoro – Leonina.

Tempo: 5 h

Difficoltà: E

Ritorno: partenza da Leonina alle 17 con arrivo previsto a Sesto F.no alle ore 18,30.

Note: mezzi propri e costi condivisi. Pranzo a sacco. Scarpe con suola scolpita e abbigliamento adeguato. Bastoncini sempre consigliati.

Direzione gita:

Compila il form per richiedere informazioni sull’evento