Richiedere alla Direzione Gita
Durata
4 giorni
Dislivello
totale positivo (intera gita): 750 m circa
E

La gita è al completo!

Le prossime prenotazioni in lista di attesa.

Questo percorso fa parte del progetto del Cammino D’Abruzzo, un circuito ad anello di 700 km a piedi nel cuore di questa meravigliosa e sorprendente regione, dove paesaggi mozzafiato fanno da cornice a tutta la storia del popolo abruzzese. Attraversa sentieri collinari, montani e costieri passando per borghi, frazioni, comuni e coinvolge le 4 città capoluogo: L’Aquila, Chieti, Teramo e Pescara.
Quello che in questi 4 giorni proponiamo è il tratto costiero dell’Abruzzo, che permette di ammirare meravigliosi scorci del mare con i famosi trabocchi, attraversare campagne con vigne e uliveti, visitare borghi che conservano l’autenticità del territorio.

Giovedì 25: Firenze – Lido di Casalbordino
Partenza da Firenze con bus o auto propria a costi condivisi verso Lido di Casalbordino. Sistemazione in hotel e passeggiata (andata e ritorno per una distanza di 11 km) verso Punta Aderci, per arrivare in questo angolo di paradiso in circa 90 minuti a passo lento camminando su una strada bianca. Punta Aderci è una riserva naturale caratterizzata da spiagge e dune, situata a nord di Vasto. Qui la natura è incontaminata e il paesaggio regala stupendi scorci sul mare cristallino. Dal promontorio si può godere della vista delle falesie e delle spiagge selvagge che caratterizzano questo tratto di costa. Pranzo a sacco, cena e pernottamento a Lido di Casalbordino.
Tempo: 3 h
Difficoltà: E
Dislivello: 100 m

Venerdì 26: Lido di Casalbordino – Fossacesia
La tappa di oggi, 20 km di lunghezza, ci porterà a percorrere una parte del lungomare sulla pista ciclo-pedonale con deviazione per raggiungere i boschi della Lecceta di Torino di Sangro (Riserva Naturale Regionale che si estende per circa 180 ettari) fino ad arrivare al cimitero militare britannico, caratteristico per la sua forma semicircolare, per poi ritornare sulla costa che ci condurrà a Fossacesia. Pranzo o cena sul trabocco e pernottamento a Fossacesia.
Tempo: 5 h 30’
Difficoltà: E
Dislivello: 160 m

Sabato 27: Fossacesia-Ortona 16 km (bici o treno) Ortona-Tollo 20 km a piedi
Questa tappa può essere percorsa parzialmente in bicicletta, per avere la possibilità di unire 2 tappe per un totale di 36 km, e ammirare la meravigliosa costa dei trabocchi percorrendo la pista ciclo-pedonale (oppure in alternativa in treno locale) e poi, arrivati ad Ortona, a piedi lasciare il mare per addentrarsi nella campagna chietina tra vigneti ed uliveti.

1° parte in bicicletta (o treno): Oggi costeggiamo, per un tratto di 16 km, una delle costiere più suggestive al mondo: la costa dei trabocchi, bizzarre strutture per la pesca su palafitte che emergono dalle acque e si stagliano sull’azzurro del mare Adriatico. La prima parte termina ad Ortona, cittadina ricca di storia e di cultura. Spicca sul mare l’imponente Castello Aragonese risalente al XV secolo.
Tempo: 1 h
Difficoltà: E
Dislivello: 76 m

2° parte a piedi: per una lunghezza di 20 km. Ci lasciamo alle spalle Ortona e iniziamo a camminare tra distese di vigneti e uliveti, tra paesaggi sorprendenti e paesini autentici. Da qui percorriamo le terre dei vini: del Montepulciano, principe dei vini abruzzesi, ma anche del Trebbiano, del Pecorino e della Passerina. Arriviamo così al borgo medievale di Crecchio, con il suo Castello Ducale. Il cammino prosegue poi fino a Tollo, uno dei luoghi del vino più conosciuti in Italia. Pranzo con lunch box e cena presso struttura con pernottamento.
Tempo: 5 h 30’
Difficoltà: E
Dislivello: 226 m

Domenica 28: Tollo – Ripa Teatina
Dopo Tollo raggiungeremo il borgo di Miglianico, grazioso paese posto sulla collina che domina tutta la vallata, per poi arrivare al paesello di Ripa Teatina (distanza odierna: 13 km). Pranzo con prodotti tipici. e partenza verso Firenze nel primo pomeriggio per rientro previsto in serata.
Tempo: 3 h 30’
Difficoltà: E
Dislivello: 200 m

Ritorno: da Ripa Teatina dopo aver pranzato con arrivo previsto a Firenze in serata.

Note: Scarpe con suola scolpita e abbigliamento adeguato. Bastoncini sempre consigliati. Possibilità di trasporto zaini da tappa a tappa da concordare con le strutture del luogo.

Direzione gita:
Patrizia Canestrini, tel. 333 693 5291, e-mail: p.canestrini@gmail.com
Andrea Guarducci, tel. 347 1043 194 e-mail: andreaguarducci56@gmail.com

NOTA: Le adesioni devono giungere per email ai capi gita e avranno valore solo se è stato versato l’acconto previsto.

 

Compila il form per richiedere informazioni sull’evento