Le due cime, poste all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, sono le più alte dell’intero crinale dell’Appennino Romagnolo: da entrambe le vette, con meteo ideale, il panorama spazia dall’Amiata fino ai primi rilievi alpini. L’escursione prevede un anello a partire dalla Fonte del Borbotto (o dall’abitato di Castagno d’Andrea qualora le condizioni stradali non permettano il passaggio in auto) lungo i sentieri CAI 8, 00 e 17.

Partenza: Da Calenzano parcheggio di fronte al Carrefour alle ore 6 con arrivo previsto a Castagno d’Andrea alle ore 8.

Itinerario: Fonte del Borbotto (1210 m) – Pista del Lupo – M. Falco (1657 m) – M. Falterona (1654 m) – Fonte del Borbotto (1210 m).

Dislivello: 450 m (o più in caso di strada innevata).

Tempo: 6 h

Difficoltà: EAI

Ritorno: Da Castagno d’Andrea alle ore 16 con rientro previsto a Calenzano per le ore 18.

Note: Uscita con mezzi propri a costo condiviso. Necessari ciaspole, bastoncini e abbigliamento invernale da montagna. Dipendentemente dalle condizioni di innevamento potrebbero essere richiesti piccozza e ramponi al seguito.

Direttori: ASE Ciani Francesca, francesca.0.ciani@gmail.com, cell. 338.1930569 – AE EEA / ISA Magi Fabiano, magifabiano@gmail.com, cell. 366.8370038

Save