Possente fortificazione risalente al XII secolo, la Rocca Sillana domina maestosa da un rilievo di 530 m in una posizione che permetteva di controllare strategicamente ampie porzioni delle province di Pisa, Siena e Grosseto. La leggenda farebbe risalire l’origine del fortilizio alla guerra civile fra Mario e Silla, infatti il nome deriverebbe da quello del generale romano Lucio Cornelio Silla. Di certo è che la rocca è appartenuta ai vescovi e poi al comune di Volterra, e sarebbe stata ampliata su progetto di Giuliano da Sangallo nel XV secolo.
Nella profonda e stretta valle del Pavone si trovano i resti di una delle miniere di rame fra le più interessanti della Toscana, che furono sfruttate fino al 1940.
Partenza: Da Sesto F.no parcheggio di fronte al Carrefour alle ore 7.30, con arrivo previsto a Montecastelli Pisano alle 9.30.
Itinerario: Il percorso inizia dal borgo di Montecastelli Pisano (m 494), si segue il sentiero 8 bis in direzione nord per la “Bocca di Pavone” (m 140), passando per il borgo de La Cerbaiola. Guadato il Pavone alla confluenza con il Cecina si riprende in direzione Sud passando per il poderi S. Sisto e Lanciaia fino a incontrare il sentiero 8 che ci porta alla Rocca di Sillano (o Sillana) (m 530), si scende nuovamente al torrente Pavone in corrispondenza delle Miniere per poi risalire a Montecastelli Pisano.

Tempo: 6 h
Difficoltà: E

Ritorno: Da Montecastelli Pisano 16.30, con arrivo previsto a Sesto F.no alle ore 18.30
Note: La gita sarà effettuata con mezzi propri e costi condivisi. Pranzo a sacco.

Direttori:
ASE Silvia Sarri, cell 3296116104, s.sarri@email.it
AE Silvio Bacci, 055.4212609, cell. 3335662468, silvio.bacci@gmail.com