Ultimi posti disponibili rimasti per questa gita dedicata al litorale di Alghero in Sardegna, in particolare l’isola dell’Asinara e il tratto di costa situato attorno a Capo Caccia.

L’Asinara è un’isola situata di fronte alla piccola penisola di Stintino nella costa nord-occidentale della Sardegna. Si tratta di un territorio attualmente inserito nell’omonimo parco nazionale, istituito il 3 ottobre 2002 a difesa di un’area naturalistica di grande rilievo che è stata protetta a partire dal 1885 dalla presenza di un carcere e poi dal 1975 al 1998 per il supercarcere di massima sicurezza. Ha una superficie di oltre 50 km², prevalentemente montuosa, con uno sviluppo costiero di 110 km con costa alta e frastagliata nella parte occidentale e costa più bassa, con numerose spiagge e calette, nella parte orientale. Prevale una vegetazione caratterizzata da macchia mediterranea grazie al clima mite dell’isola nella stagione invernale .

Avremo modo di visitare con alcune escursioni giornaliere, avendo base per alcuni giorni sull’isola (Cala Oliva), i luoghi più belli dal punto di vista naturalistico (Cala Sant’Andrea, Cala dei Ponzesi, Cala Reale) e le vestigia storiche (il Castello, le Torri, la Cappella Austriaca, il Palazzo Reale), il carcere e il supercarcere di Fornelli.

Alcuni giorni saranno poi dedicati ad escursioni nella costa attorno a Capo Caccia ed avranno come obiettivi Porto Conte, Punta del Giglio, la Baia di Mugoni oltre alla visita della Grotta di Nettuno, situata proprio nella falesia di nord-ovest del capo e che viene raggiunta con una scalinata di 656 gradini, Escala del Cabirol (dal nome catalano) o Scala del Capriolo. Sulla falesia si sviluppa un percorso attrezzato, la Via Ferrata del Cabirol, che è stata riaperto nel marzo 2015.

Il programma sarà disponibile entro la fine di gennaio.

Organizzazione: Franco Checcucci, 336677828, checcucci.franco@gmail.com – Andrea Giorgetti, 3356952117, doctor.george@tin.it