Carissimi soci,
In questo mese, trascorso un triennio dal suo insediamento, ha termine il mandato del consiglio direttivo della nostra sezione. Con l’occasione voglio brevemente sottolineare alcuni degli eventi che hanno marcato la vita sociale, l’immagine e l’assetto legale della nostra sezione.
I più indicativi si sono temporalmente collocati all’inizio e a fine mandato.
Del primo, l’approvazione del nuovo statuto sezionale e la conseguente acquisizione della personalità giuridica, è difficile percepire la valenza, ma è stato un passo importante che non deve essere sottovalutato per i riflessi sulle responsabilità degli organi direttivi della sezione e, in solido, dei soci; del secondo, il progetto manutenzione sentieri CAI di M. Morello, la percezione dell’impatto è più concreta. Concertato con l’amministrazione comunale nel periodo estivo/autunnale dello scorso anno si è terminato, grazie al supporto del gruppo sentieri della sezione Fiorentina del CAI, un primo rilevante intervento limitato al rinnovo/manutenzione di buona parte della segnaletica verticale.
Ma altre iniziative importanti e significative si sono succedute in questi tre anni; voglio accennare al rinnovo della convenzione con il Comune di Sesto F.no per la gestione del muro d’arrampicata artificiale del Liceo E. Agnoletti, alla messa a norma e manutenzione straordinaria della stessa palestra d’arrampicata, alla revisione del regolamento elettorale e del regolamento gite e all’attivazione della nuova piattaforma CAI per la gestione on-line del tesseramento e della vita sezionale.
Proprio nel campo della vita sezionale è piacevole porre l’accento su come vi sia stata una proliferazione d’iniziative che nel loro insieme hanno avvicinato al CAI nuovi soci, molti dei quali in giovane età, a significare un’immutata attrazione della montagna e dei suoi valori anche per le nuove generazioni cui solo deve essere proposta con attenzione e intelligenza e con i mezzi di comunicazione adeguati. A questo proposito abbiamo volutamente rinnovato il nostro sito WEB dotandolo di nuove funzionalità e di un forum e migrandovi, in formato digitale, il notiziario sezionale “Il rompistinchi”.
Una gestione attenta delle attese e dei bisogni dei soci si è resa concreto in un’offerta di corsi di formazione  cui hanno provveduto la nostra Scuola di Alpinismo, la nuova Scuola Sezionale di Escursionismo, nata lo scorso anno sull’entusiasmo dei nostri accompagnatori titolati, e per lo sci i maestri dell’Abetone.
Per finire ricordo molto volentieri anche il corso formazione sicurezza per gli addetti alla manutenzione sentieri e il corso di formazione per gli accompagnatori gite.  Spero vivamente che nonostante l’impegno per la loro realizzazione siano di nuovo proposti qualora ve ne sia l’esigenza. Non c’è sicurezza senza conoscenza.
Un caro saluto.

Il Presidente protempore

Moreno Giorgetti