Quanti di noi, nel corso della propria vita, hanno detto o pensato “ricomincio da dove avevo interrotto”.

Ad alcuni potrà sembrare una cosa semplice da espletare, una cosa assolutamente naturale .. che ci vorrà mai … beh … in alpinismo questo però non è facile.

Non è facile soprattutto se la causa del momentaneo stop non è dovuta ad un infortunio oppure ad un forte spavento per un bel volo fatto in parete.

A volte ci sono montagne invisibili che sono ben più ardue ed ostiche rispetto a quelle fatte di roccia, ghiaccio e neve … montagne talmente alte ed effimere che lo stesso Everest a loro confronto sembra poco più che una piccola collina innevata.

Questa è la storia di una mia amica che purtroppo si è trovata all’improvviso alle pendici di una di queste montagne effimere … la cosa più difficile che si è trovata ad affrontare è stato proprio la ricerca della via da seguire per scalarla … gli ci è voluto quasi un anno per trovarla … poi all’improvviso il richiamo della vetta è stato irresistibile e tutte le nebbie di fondo valle le si sono dissolte innanzi spazzate via da un vento … un vento talmente forte che ha un nome ben preciso … volontà.

I suoi primi passi sono stati i più difficili … magari anche una partenza a vuoto … ma alla fine quello che conta è che lei adesso stà scalando … quanto tempo le ci vorrà per arrivare in cima ?!?! … non lo so … lei non lo sa … nessuno può saperlo … ma l’importante è aver cominciato.

Ed io ?! … beh … fa sempre comodo aver qualcuno che ti fa sicura … no ?!

Dai … continua così … da questa montagna puoi uscirci solo con le tue forze e quando sarai stanca e ti fermerai ad una sosta in parete vedrai che dietro a te ci sono tanti alpinisti che ti spingono a salire … ed un’alpinista speciale che ti osserva da vette ancora più alte.

Ike